I Nostri Progetti

Progetti di vita indipendente per il Dopo di Noi

a sostegno delle persone con disabilità e delle loro famiglie

Progetti abitativi di vita indipendente

Attiviamo percorsi abitativi personalizzati di vita indipendente per persone adulte con disabilità all’interno dei progetti del “Dopo di Noi”. Ogni utente vive in stanze singole con bagno privato e ad oggi sono attivi 3 progetti abitativi di vita indipendente per persone adulte con disabilità.
A Castel Maggiore 3 utenti con autonomie medio/elevate hanno intrapreso un percorso di vita indipendente senza l’aiuto di una badante convivente, ma con un adeguato supporto educativo.
A Granarolo dell’Emilia invece sono attivi due progetti di vita indipendente per il “Dopo di Noi” in due appartamenti in cui vivono 3 utenti con il supporto di una badante convivente e degli educatori della Fondazione.

Percorsi educativi a domicilio

All’interno dei progetti del “Dopo di Noi” attiviamo percorsi educativi a domicilio propedeutici alla vita indipendente per persone adulte con disabilità. Progettiamo insieme agli utenti e alle famiglie un percorso educativo mirato per il potenziamento dell’autonomia e degli aspetti relazionali. Questi progetti non prevedono l’immediata uscita dalla famiglia e rappresentano un percorso di crescita e rafforzamento individuale. Le persone con disabilità vengono supportate da educatori, la cui presenza è modulata in relazione ai bisogni della persona, nelle esperienze della quotidianità e nelle attività di tempo libero.

La casa del Durante Noi

Il progetto la Casa del Durante Noi nasce dalla consapevolezza che, per offrire eccellenza agli assistiti, è necessario creare le condizioni adeguate affinché il personale della fondazione possa disporre di adeguati spazi lavorativi ed in cui, i volontari e le famiglie dei soci fondatori possano confrontarsi ed operare per progettare al meglio i passi futuri da compiere.
La Casa del Durante Noi nasce grazie al sostegno e alla collaborazione del Comune di Granarolo dell’Emilia e in particolare del sindaco Alessandro Ricci e degli assessori Cesare Landi e Giuliana Bertagnoni.

Laboratori per lo sviluppo di competenze e weekend di avvio all’autonomia

Questi percorsi permettono alle persone con disabilità di migliorare alcune capacità personali sia pratiche che relazionali, sperimentando un graduale allontanamento dalla propria famiglia.
I laboratori per lo sviluppo di competenze sono rivolti alle persone con disabilità che desiderano acquisire o migliorare alcune capacità personali sia pratiche che relazionali attraverso modalità interattive ed esperienziali.
I weekend di avvio all’autonomia permettono a piccoli gruppi di persone con disabilità di trascorrere dei brevi periodi al di fuori del nucleo familiare, accompagnati e coordinati da educatori che li sostengono durante le principali attività quotidiane e nell’importante fase di convivenza reciproca.

Laboratorio video espressivo

Roberto Bertacchini, volontario esperto, incontra a cadenza settimanale i ragazzi degli appartamenti di Castel Maggiore e di Granarolo per svolgere un laboratorio video-espressivo. I ragazzi diventano attori (qui potete vedere l’ultimo video prodotto) e attraverso questa attività possono entrare maggiormente in contatto con loro stessi e possono imparare a raccontarsi.

Laboratorio della felicità

A cadenza settimanale, i ragazzi e le ragazze degli appartamenti di Castel Maggiore e di Granarolo incontrano i volontari di Clown 2.0, un’associazione di volontariato bolognese. I volontari e i ragazzi vivono momenti ricreativi e ludici, svolgendo attività all’aria aperta, attività di clownerie e attività ludiche e creative. Attraverso questo laboratorio, si vuole favorire la socialità e l’integrazione, e soprattutto l’incremento quantitativo e qualitativo delle relazioni sociali, di occasioni di incontro e confronto.

COD. FISC: 91262240376

 
Fondazione Le Chiavi di Casa Onlus
0

Your Cart